Posts tagged First8

Seconda prova campionato zonale First8 Trofeo Avesani del CN Brenzone

0

 

Domenica 6 Maggio seconda prova del campionato zonale 2012 classe First 8 organizzata dal Circolo Nautico Brenzone per il Trofeo Avesani riservato alle classi monotipo (solamente la giornata di domenica rientra nel nostro campionato zonale).

La segreteria del circolo ci ha appena confermato l‘orario per partenza prima prova ore 11:55 a disposizione della giuria.

Disponibili il Bando di Regata, le Istruzioni di Regata e il Modulo d’iscrizione.

Neve e gelo: si ferma il Campionato Invernale

0

Il Circolo di Bardolino domenica mattina (foto di Ermanno Azzolini)

Anche sul Lago d Garda condizioni meteo proibitive: domenica 5 febbraio tutta l’attività FIV è stata sospesa in via precauzionale… in effetti le foto caricate su Facebook testimoniano una domenica molto bianca!

Vi terremo aggiornati sulle decisioni di FIV e Circolo Nautico Bardolino per il proseguo del Campionato Invernale.

Sul L’Arena di oggi segnaliamo due articoli di Luca Belligoli che ci riguardano:

CAMPIONATO INVERNALE DEL GARDA. La barca di Dario Mamone ha sbaragliato la flotta in gara nella terza giornata

«Sailtribe» imbattibile e dominatore
Luca Belligoli
Nella singolarissima sfida tra assessori provinciali Pozzani aggancia Sachetto in testa alla classifica

Sailtribe, dominatore della terza giornata dell´Invernale sul Garda
Una giornata primaverile e otto nodi di vento hanno accolto la flotta che ha partecipato alla terza giornata del XXIV Campionato Invernale del Garda «XIV Trofeo L´Istriana», organizzato dal Centro Nautico Bardolino in collaborazione con la Nautica Lorenzini di Cavalcaselle. Sono state portate a termine due spettacolari prove, entrambe caratterizzate da «Vinessa» leggera e ballerina.
L´ormai irraggiungibile Sailtribe (Cn Bardolino) di Dario Mamone è l´autentico dominatore di questa regata, che si concluderà il 19 febbraio. Sailtribe guida la classifica in tempo reale, davanti a Proteina (Fv Peschiera) timonata da Massimo Picco, e anche quella in tempo compensato. In quest´ultima è al secondo posto La Balnc XS (CN Bardolino) di Nicola Bianchini. Nella classe M1 il leader non poteva che essere il solito Sailtribe che occupa il gradino più alto del podio davanti a La Blanc XS e Proteina.
Nella graduatoria degli Asso 99 guida Assolo AC & C – Avesani (VC Campione) con il timoniere oceanico Andrea Farina. Segue a cinque lunghezze Satanasso (FV Peschiera), che Max Tosi ha affidato a Claudio Ceretta. Nei First 8 mantiene il primato con buon margine, nonostante l´opaca ultima prestazione (3° e 7°), Phragmites (LNI Garda) di Sebastian Mazzarol. Piazza d´onore per Fran (FV Malcesine) condotta da Pietro Sartori. Al terzo posto scalpita Flegias (YC Torri) dell´esperto Luciano CamettiUnivela 18 K (LNI Garda) di Davide Leardini, pur essendo stato messo alla frusta nell´ultima giornata dell´Invernale, è ancora in testa nella flotta degli M2. In netta ripresa è Partearazzo (Il Paterazzo) di Attilio Bertani, secondo, seguito a un punto di distacco da Coriandoli (CN Brenzone) di Giovanni Berti.
Nella singolarissima sfida tra assessori provinciali, l´ultima tappa del Campionato ha portato un´importante novità. L´assessore allo Sport e Turismo Ruggero Pozzani, timoniere e armatore di Solo (Cn Bardolino), nella graduatoria della Classe R, grazie alle ultime due vittorie di giornata, è riuscito ad agganciare il collega, con delega al Lavoro, Fausto Sachetto, armatore di Giuca 4 (Fv Peschiera), che ha affidato a Carlo Galetti.
Solo e Giuca 4 ora sono in testa a pari punti e si giocheranno tutto nell´ ultima due tappa in calendario il prossimo 19 febbraio. La Fraglia Vela Malcesine e quella di Riva hanno comunicato un nuovo cambio di data per l´Eurolymp 2012. L´evento si terrà a partire da mercoledì 11 a domenica 15 aprile 2012. I circoli organizzatori, date le concomitanze con molti campionati mondiali delle classi olimpiche e visti i calendari Isaf e nazionale, sono stati costretti a cambiare, per la seconda volta, la data dell´edizione 2012 di questa prestigiosa regata internazionale.

 

E un BRAVI ai ragazzi di Airone Blu e a tutto il circolo Il Paterazzo di Verona:

«Il Paterazzo» debutta
e fa il botto a Peschiera

Un momento della regata svoltasi a Peschiera

Il Paterazzo di Verona, prestigioso circolo velico di recente affiliato ufficialmente alla Federazione Italiana Vela, ha esordito alla grande organizzando la «Regata Dei Ossi», a Peschiera, in collaborazione con la locale Fraglia Vela. La flotta dei concorrenti ha affrontato, con un freddo pungente, un percorso a bastone con vento in rinforzo, una generosa Vinessa tesa e rafficata che dagli iniziali 8-10 nodi si è distesa fino a 16-20 nodi nell´ultimo lato. La regata è stata impegnativa e combattuta. Le classifiche sono state redatte tenendo conto dei tempi compensati.
Sono stati premiati i primi tre equipaggi delle categorie M1 e M2 dell´ORC ed il vincitore in tempo reale. Nella categoria M1 la vittoria è andata al rinnovato Asso 99 Materasso (Fv Peschiera), condotto da Eugenio Simoni davanti al First8 Airone Blu (Il Paterazzo) dell´armatore e timoniere Federico Camponogara e al J80 Jeniale (CN Bardolino) di Stefano Mervini, pure lui timoniere e armatore. Nella categoria M2 battaglia tra i Rigoletti con vittoria di Quercia (LNI Garda) condotta da Flavio Cassini. Piazza d´onore per
18K (LNI Garda) capitanata
da Davide Leardini. Terzo gradino del podio per il Surprise Coriandoli (CN Brenzone) con alla barra Giovanni Berti. In tempo reale
il migliore è stato Materasso, che ha preceduto nell´ordine Coriandoli e Airone Blu. La «ciurma» de «Il Paterazzo»
ha curato con perizia, entusiasmo e simpatia anche l´accoglienza a terra degli equipaggi con un gradito e corroborante incontro conviviale, molto apprezzato dai partecipanti che hanno potuto così rintemprarsi dal freddo patito in regata. Assente per motivi istituzionali il presidente della XIV Zona FIV Domenico Foschini, è toccato al suo vice Vincenzo Cinalli presiedere il Comitato di Regata, e quindi augurare buon vento al neo affiliato circolo cittadino: «Se il buon giorno si vede dal mattino, l´alba de Il Paterazzo è stata davvero bella e quindi ci si deve aspettare molto dal nuovo circolo velico che ha sede in via Brunelleschi 12, a Verona».
CIMENTO INVERNALE
Sole e 15 nodi di vento nella quarta giornata del Cimento Invernale, organizzato dalla Fraglia Vela Desenzano. Due le prove messe a segno per la Classe Dolphin 81, che ha effettuato tre giri su un percorso a bastone. Continua a dominare la classifica provvisoria Bruno Fezzardi su «Fantastica» seguito da Luca Goffredi su «Ecoval», terzo Oscar Tonoli su «Gato», quarto Giovanni Pizzatti su «Baraimbo2» e quinto Umberto Grumelli su «Flipper». Nei Protagonisti ancora in testa «Caipirinha» di Reintjes/Maier, secondo «C´est Moi» di Rocco Fanello e terzo «Aquilotto» di Paolo di Lecce. Nella Classe Meteor primo «My Gus» di Antonio Bragadina, secondo «Mavalà» di Osti Federico e terzo «Xanu» di Luca Bertoli. La Mista Crociera, in tempo reale: primo «Joker» di Luca Bianchi (YCSirmione), secondo «Arlequin» di Tiziano Bosio (LNI Desenzano) e terzo «Dimmi di si» di Michele Gazzoldi ( NC Moniga). L.B.

Dal nostro inviato sul campo di regata

0

Riveviamo e pubblichiamo dal nostro inviato sul campo di regata di Torri:

 

Domenica  29 maggio   5,4,3,2,1..START.

 

Finalmente una bella giornata di sole,  con vento da Sud di 8-10 nodi si è potuto svolgere la Veleggiata delle Rose organizzata dal gruppo velico Verona “il Paterazzo”nelle   acque antistanti lo YC Torri.

La manifestazione ha visto la presenza di circa 30 barche compresi 6 First 8 che si sono dati battaglia con il solito agonismo. La parte del leone l’ha fatta l’armo di Cametti “Flegias” arricchitosi per l’occasione al timone di Perlini che con la solita maestria ha portato la prua già dai primi bordi davanti a resto della flotta L’intesa con l’equipaggio già rodato di Cametti è stata da subito perfetta con il risultato di tagliare per primo la linea del traguardo della classe First8 e per secondo in classifica generale.

Dietro Flegias si è piazzato il Delirium orchestrato con la solita padronanza dal veterano Conca in arte il “Busa” che dal pozzetto riesce a far fare bella figura all’armo e al suo equipaggio. Terzo con regolarità oramai, Oppici che con il suo Flying Dragon è sempre nelle prime posizioni a contendersi il podio.

Da segnalare il debutto di Airone Blu,da poco rilevato dal circolo il Paterazzo che salutiamo come new entry nell’attività agonistica della classe auspicando di ritrovarlo anche alle prossime prove sempre più agguerrito.

Ecco poi arrivata “Lea” del sempre-verde Maselli rimasto nelle retrovie nonostante un blasonato equipaggio con l’arcigno “Ardu” a prua, Franchini come tattico (un professionista ci dicono..) ed Ecli in pozzetto  che gli annali della vela del basso lago riferiscono.. eccellente timoniere da sottovento. Siamo certi che l’annunciato restyling della Lea le garantirà un balzo nelle prime posizioni.

Last but not least il giovane Mazzarol su Phragmites che con spirito garibaldino ha affrontato la prova con un equipaggio nuovo di”zecca”che salutiamo con simpatia.

Un omaggio infine al padrone di casa dello YC Torri Pietro Sartori che con professionalità ed ospitalità ha garantito che  la veleggiata andasse per il meglio,una garanzia per ns prossimo campionato nazionale.

 

Luigi Romano
Segretario Classe Italiana First 8

http://first8-ita.org

 

PS: la segreteria de Il Paterazzo ci ha inviato le classifiche ufficiali delle Regata delle Rose

 

Domenica 29 maggio 5,4,3,2,1..START.

Domenica  29 maggio     5,4,3,2,1..START.

 

Finalmente una bella giornata di sole,  con vento da Sud di 8-10 nodi si è potuto svolgere la Veleggiata delle Rose organizzata dal gruppo velico Verona “il Paterazzo”nelle   acque antistanti lo YC Torri.

La manifestazione ha visto la presenza di circa 30 barche compresi 6 First 8 che si sono dati battaglia con il solito agonismo. La parte del leone l’ha fatta l’armo di Cametti “Flegias” arricchitosi per l’occasione al timone di Perlini che con la solita maestria ha portato la prua già dai primi bordi davanti a resto della flotta L’intesa con l’equipaggio già rodato di Cametti è stata da subito perfetta con il risultato di tagliare per primo la linea del traguardo della classe First8 e per secondo in classifica generale. Dietro Flegias si è piazzato il Delirium orchestrato con la solita padronanza dal veterano Conca in arte il “Busa” che dal pozzetto riesce a far fare bella figura all’armo e al suo equipaggio. Terzo con regolarità oramai, Oppici che con il suo Flying Dragon è sempre nelle prime posizioni a contendersi il podio. Da segnalare il debutto di Airone Blu,da poco rilevato dal circolo il Paterazzo che salutiamo come new entry nell’attività agonistica della classe auspicando di ritrovarlo anche alle prossime prove sempre più agguerrito. Ecco poi arrivata “Lea” del sempre-verde Maselli rimasto nelle retrovie nonostante un blasonato equipaggio con l’arcigno “Ardu” a prua ,Franchini come tattico (un professionista ci dicono..)ed Ecli in pozzetto  che gli annali della vela del basso lago riferiscono.. eccellente timoniere da sottovento. Siamo certi che l’annunciato restyling della Lea le garantirà un balzo nelle prime posizioni. Last but not least il giovane Mazzarol che con spirito garibaldino ha affrontato la prova con un equipaggio nuovo di”zecca”che salutiamo con simpatia. Un omaggio infine al padrone di casa dello YC Torri Pietro Sartori che con professionalità ed ospitalità ha garantito che  la veleggiata andasse per il meglio,una garanzia per ns prossimo campionato nazionale.

Finalmente una bella giornata di sole, con vento da Sud di 8-10 nodi si è potuto svolgere la Veleggiata delle Rose organizzata dal gruppo velico Verona “il Paterazzo”nelle acque antistanti lo YC Torri.

La manifestazione ha visto la presenza di circa 30 barche compresi 6 First 8 che si sono dati battaglia con il solito agonismo. La parte del leone l’ha fatta l’armo di Cametti “Flegias” arricchitosi per l’occasione al timone di Perlini che con la solita maestria ha portato la prua già dai primi bordi davanti a resto della flotta L’intesa con l’equipaggio già rodato di Cametti è stata da subito perfetta con il risultato di tagliare per primo la linea del traguardo della classe First8 e per secondo in classifica generale. Dietro Flegias si è piazzato il Delirium orchestrato con la solita padronanza dal veterano Conca in arte il “Busa” che dal pozzetto riesce a far fare bella figura all’armo e al suo equipaggio. Terzo con regolarità oramai, Oppici che con il suo Flying Dragon è sempre nelle prime posizioni a contendersi il podio. Da segnalare il debutto di Airone Blu,da poco rilevato dal circolo il Paterazzo che salutiamo come new entry nell’attività agonistica della classe auspicando di ritrovarlo anche alle prossime prove sempre più agguerrito. Ecco poi arrivata “Lea” del sempre-verde Maselli rimasto nelle retrovie nonostante un blasonato equipaggio con l’arcigno “Ardu” a prua ,Franchini come tattico (un professionista ci dicono..)ed Ecli in pozzetto che gli annali della vela del basso lago riferiscono.. eccellente timoniere da sottovento. Siamo certi che l’annunciato restyling della Lea le garantirà un balzo nelle prime posizioni. Last but not least il giovane Mazzarol che con spirito garibaldino ha affrontato la prova con un equipaggio nuovo di”zecca”che salutiamo con simpatia. Un omaggio infine al padrone di casa dello YC Torri Pietro Sartori che con professionalità ed ospitalità ha garantito che la veleggiata andasse per il meglio,una garanzia per ns prossimo campionato nazionale.

ITA-928 LEA di Vittorio Maselli vince il XXIII Campionato Invernale di Bardolino

0

Complimenti a Vittorio Maselli e a tutto l’equipaggio di ITA-928 LEA!

Nei prossimi giorni la cronaca della giornata dal nostro inviato speciale.

Per ora qualche foto scattata da ITA-832 FLEGIAS di Luciano Cametti (campione di giornata con un secondo e un primo posto) sulla nostra gallery online.

Go to Top