CRONACA DELLA 4° GIORNATA CAMPIONATO INVERNALE

4° GIORNATA CAMPIONATO INVERNALE

Cari soci, l’addetto stampa è stato un pò preso ultimamente ed è stato redarguito dal segretario per il ritardo, ma quando si ha una certa età……..Ma veniamo alla cronaca.

La giornata è cominciata con l’inseguimento alla giuria che si sposta errante di qua e di la alla ricerca del vento che non c’è, finché arrivati quasi a Torri, direzione ”bocca di lago” sopraggiunge un sospirato “fiato” di vento che consente alla giuria con i tempismo che la contraddistingue di posizionare il campo di regata.

Start, finalmente si parte con aria da sud di circa 8/9 nodi e si riesce su un percorso classico a bastone a terminare una prova, nonostante tutto, abbastanza combattuta che a messo in luce la brillante prova del segretario che ti piazza un terzo posto a conferma dello splendido stato di forma dell’equipaggio, e della testa pensante che in questa occasione erano ben due (chissà chi manovra a bordo?); ai primi posti i soliti che cominciano a diventare monotoni e prevedibili.

Per fortuna per dare un po’ di “ginger” alla bella giornata la giuria squalifica tutte quelle barche che non sono in regola con il tesseramento Fiv cosi le barche dichiarate arrivate sono solo tre nell’ordine Prhagmites, Flyng Dragon e Lea che sul campo si era guadagnato uno splendido penultimo.

In banchina alla vista di tutti quei “cartellini rossi” nelle classifiche delle varie classi ne scaturisce un trasversale coro di proteste. Ma ahimè i giochi sono fatti!

La classifica provvisoria non subisce grandi sconvolgimenti e quindi i giochi, per le prime posizioni, sono ancora tutti aperti, per gli altri è mancata solo la fortuna non l’onore.

L’addetto stampa della classe.